Dalla parte delle bambine

la veranda

cover_kriti

Kriti Bharti è un’attivista indiana, psicologa di formazione, che è riuscita a impedire circa novecento matrimoni precoci, ottenendone l’annullamento in ventinove casi. L’Unicef definisce matrimonio precoce un vincolo matrimoniale o un’unione prima dei diciott’anni; in un caso su nove la sposa ha meno di quindici anni [1]. Anche se il fenomeno riguarda in genere bambine e ragazze con maggiorenni, in alcuni casi coinvolge un bambino e una bambina.

La lista dei paesi in cui viene ammesso o tollerato è lunghissima e la definizione non si adatta solo ad alcuni Paesi dell’Africa occidentale, sub-sahariana o dell’Asia. Persino i civilissimi Stati Uniti d’America consentono, in alcuni stati, il matrimonio di un minore con la sola autorizzazione del giudice , con casi di matrimoni avvenuti tra ragazzine di 13/15 anni e adulti che, talora, avevano più del doppio della loro età. 

L’India è il Paese in cui – in ragione dell’ampiezza…

View original post 472 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...