Tra i ricercatori dell’oncologia mondiale, ci sono due italiane

CI SONO due giovani ricercatrici italiane tra i premiati all’annuale meeting dell’American society of clinical oncology (Asco) in corso di svolgimento a Chicago. Si tratta di Carlotta Antoniotti e di Emanuela Palmerini, due oncologhe under 30 che sono tra le premiate con il Conquer cancer foundation merit award recipients 2016. Due trentenni che hanno scelto di studiare i tumori e di farlo restando in Italia.

La Antoniotti, 29enne toscana di Podenzana (Massa Carrara), si occupa di forme tumorali colon-rettali presso il Polo oncologico dell’azienda ospedaliero-universitaria pisana. La seconda, Emanuela Palmerini, è una 30enne di Urbino, è specialista in forme oncologiche dell’apparato locomotore e sta coordinando uno studio di Fase 3 sulla sinovite pigmentosa, all’istituto ortopedico Rizzoli di Bologna.

Il Merit award è uno dei piu prestigiosi premi dell’oncologia internazionale e premia (tra gli altri) i migliori giovani oncologi. Economicamente supportato dalle più grandi aziende del farmaco (da Takeda a Novartis, da Jannsen a Celgene, da Astra Zeneca a Lilly) oltre che da una serie di fondazioni scientifiche, il premio è tradizionalmente una piattaforma di lancio per ricercatori di particolare preparazione e intuito, verso la ricerca internazionale.

(Fonte: Repubblica)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...