Sesso e stupro

il ricciocorno schiattoso

Da il Giornale:

ilgiornale

Da Padova Oggi:

padovaoggi

Fra i capi d’accusa, oltre all’omissione di soccorso (“La donna nel corso della serata si sarebbe sentita male e avrebbe vomitato senza essere soccorsa dal compagno che avrebbe quindi potuto salvarla come sostengono nella loro relazione i periti della pubblica accusa.“, leggiamo sempre su Padova Oggi), c’è anche la violenza sessuale.

Perché quando una donna grida«…Ti prego. Per favore basta, fermati…» non è “sesso estremo”, come hanno titolato praticamente tutti i quotidiani, ma è stupro.

In qualunque momento di un rapporto sessuale, se una delle persone coinvolte decide di interromperlo, nel caso venga costretta a continuare allora si configura il reato di violenza sessuale.

Leggiamo in un articolo del Corriere del Veneto:

“Negli ultimi due filmati è lei che invoca pietà: «Togli. Ti prego no, togli per favore». Urla Silvia a Manuel. «Togli, ti prego, ti prego. Basta. Basta…

View original post 221 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...