Carla Capponi

Carla Capponi nacque a Roma nel 1918; dopo l’armistizio, ed esattamente la mattina del 9 settembre 1943, seguì un gruppo di civili e combatté con loro per la liberazione di Roma dalle truppe tedesche. Inoltre, in quel periodo, assistette i feriti e offrì cibo a chi era in difficoltà. Faceva parte del Gap centrale Carlo Pisacane.

La sera del 17 dicembre partecipò a un’azione di fuoco con la sua formazione. Il giorno dopo, sempre con la formazione, fece esplodere una bomba.

Dopo lo sbarco di Anzio, venne mandata insieme con tutta la sua formazione, nell’ottava zona che comprendeva Prenestino, Torpignattara, Quadraro, Centocelle, Quarticciolo entrando così nella piena clandestinità.

Tornò ad agire nel centro di Roma i primi giorni di marzo ed esattamente il 3,Carla prese d’impulso la pistola e la puntò contro l’assassino di una sua compagna ma fu subito circondata dalle donne presenti e arrestata dai tedeschi.

Ad aprile 1944 molti partigiani furono arrestati, ma Carla e il compagno riuscirono a scappare e si unirono ad altri partigiani che andavano a Roma sud. A questo punto la donna divenne vicecomandante dell’unità partigiana col grado di capitano.

Le fu conferita la medaglia d’oro al valor militare.

Dopo la guerra entrò in politica venendo eletta come deputata nel Pci.

Morì nel 2000.

(Fonte: Wikipedia)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...