La storia di Luisa Spagnoli, creatrice dei baci perugina

Nata da Pasquale Sargentini, pescivendolo, e da Maria Conti, casalinga, poco più che 21enne sposa Annibale Spagnoli. I due rilevano una drogheria e, subito dopo, cominciano a produrre confetti.

Nel 1907, insieme al marito e a Francesco Buitoni, apre una piccola azienda con sede nel centro storico di Perugia; l’azienda era la Perugina, che allora contava solo 15 dipendenti.

Nel 23 il marito si ritira dall’azienda e Luisa resta a dirigerla con i suoi figli. Fu lei a inventare e brevettare il bacio Perugina.

Alla fine della prima guerra mondiale, si lancia anche in una nuova impresa: l’allevamento del pollame e dei conigli. I conigli non vengono uccisi e neanche tosati, ma amorevolmente pettinati per ricavare la lana d’angora per i filati. E così, Nasce nel sobborgo di Santa Lucia l’Angora Spagnolii per le creazioni di scialli, boleri e indumenti alla moda. La segnalazione alla Fiera di Milano come “ottimi prodotti” spingono Luisa a moltiplicare gli sforzi: sono 8000 gli allevatori che mandano a Perugia per posta il pelo pettinato via da almeno 250000 conigli.

Negli anni 40, in un periodo in cui molti soffrono la fame e i freddo, gli Spagnoli regalano ai loro operai per Natale maglie, calze e lana per un valore di 400mila Lire, una fortuna per quei tempi. Oltre a ciò, si costruiscono ai dipendenti casette a schiera (tuttora esistenti), si organizzano nursery per i figli, si promuovono balli, partite di calcio, gare, feste. Luisa non riuscirà a vedere il vero decollo dell’azienda che inizierà circa quattro anni dopo sotto la guida del figlio Mario. Le viene diagnosticato un tumore alla gola. Giovanni Buitoni, nuovo compagno della donna, la trasferisce a Parigi per garantirle le migliori cure e rimane con lei fino alla sua morte nel 1935.

(Fonte: Wikipedia)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...