19 gennaio 2013: Antonia Stanghellini uccisa dall’ex marito

Antonia

Articolo del 20 gennaio 2013:

Sono circa 300 metri. L’uomo li percorre a passi lenti, poco prima delle 8 di sabato sera, quando le strade sono già deserte tra le palazzine di Bernareggio, piccolo paese in provincia di Monza. Mustafà Hashuani è un assassino e sta andando a confessarsi. Si allontana dalla casa al civico 7 di via Monte Grappa dove ha chiuso la porta lasciandosi alle spalle il cadavere della ex moglie. C’è stata una lite, racconterà in serata, appena arrivato nella caserma dei carabinieri di Bernareggio, che è proprio lì a poca distanza. Ha impugnato un coltello e ha colpito la moglie; una, due volte, e poi ancora. Erano separati da tempo, lei per tre volte l’aveva denunciato e sempre aveva ritirato la denuncia per paura che lui diventasse ancora più violento. Antonia Stanghellini, 47 anni si era già sposata una prima volta, molto giovane e aveva avuto un figlio che ora non viveva più con lei. Poi si era risposata con Mustafà, e la loro vita per qualche anno era andata avanti tranquillamente. Il lavoro, la casa di Bernareggio. Da questo secondo matrimonio sono nati altri due figli, che oggi hanno 12 e 16 anni e da ieri sera si ritrovano senza la madre. Lei voleva proteggerli, da quando il padre era diventato violento. Ieri pomeriggio ha accompagnato il figlio piccolo a scuola calcio; in serata sarebbe andata al cinema con le amiche. Loro l’hanno chiamata più volte, quando hanno visto che non arrivava. Alla fine al cellulare ha risposto lui, e però si sentiva la voce di lei che chiedeva aiuto.

L’uomo aveva tenuto una copia delle chiavi di casa, e continuava ad entrare e uscire come se niente fosse, pretendendo di poter comportarsi ancora da «padrone». Non la lasciava mai in pace, la pedinava di continuo.

(Fonte: Corriere della sera)

L’assassino è stato condannato a 18 anni di reclusione.

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...