Antiprincipesse

Perché quando ci raccontano delle storie ci parlano sempre di donne e uomini importanti? Importanti come le principesse, tutte ben vestite, che non possono giocare o sporcarsi… Oppure importanti come i supereroi, con i loro superpoteri così lontani da noi… In questo caso, quando diciamo “importanti”, parliamo di coloro che si sono “sporcati” per divertirsi e per crescere, che non si sono fermati ad aspettare che accadesse qualcosa e hanno usato dei superpoteri, ma di altro tipo! Come ad esempio raggiungere obiettivi impensabili, affrontare il mondo in un modo tutto loro, superare ostacoli enormi e lasciare un segno nel tempo.”

Ne avevamo già parlato a ottobre in questo articolo [it, come i link seguenti salvo diversa indicazione]: la raccolta di libri illustrati per bambini era da poco uscita in Argentina e ancora non era possibile sapere se queste storie di donne straordinarie sarebbero mai giunte in Italia. Ma oggi possiamo dirlo: le rivoluzionarie Anti-principesse sono arrivate anche da noi!

Tutto questo è stato reso possibile grazie a Rapsodia Edizioni che ha tradotto l’intera collana, progettata da Martín Azcurra, scritta da Nadia Fink, disegnata da Pitu Saá e appartenente alla casa editrice argentina Chirimbote. Come per l’Argentina, anche in questo caso il primo libro a essere distribuito è quello sulla vita della pittrice messicana Frida Kahlo.

In un’intervista, l’autrice Nadia Fink ha detto: “Vogliamo dimostrare che, in questo mondo globalizzato e dalla cultura fortemente colonizzata, possiamo creare delle belle storie con donne reali, con vite reali, […] Loro hanno sofferto, si sono divertite, sono andate alla ricerca del proprio destino, hanno lavorato con altre donne e uomini. Cerchiamo di usare un linguaggio semplice, ma non in modo eccessivo, e lasciamo dei suggerimenti in modo che loro continuino a indagare.”

Queste Anti-princesse non portano con sé solo la propria arte ma anche un complesso ed eterogeneo bagaglio di emozioni che si riflette nelle storie raccontate. Così, vengono affrontati temi molto diversi da quelli a cui siamo stati abituati, dalla depressione alla bisessualità, con estrema leggerezza e senza sfociare mai nella superficialità.

Il viaggio con queste persone straordinarie non finisce nelle parole, ma accompagna i piccoli lettori a imparare attraverso il gioco grazie ai suggerimenti presentati nelle pagine, avvicinando due paesi tanto lontani fra loro, in un mondo dove la diffidenza è sempre più forte.

(Fonte: https://it.globalvoices.org/2016/01/le-rivoluzionarie-anti-principesse-arrivano-in-italia/#

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...