13 gennaio 2013: Liliana Agnellini bruciata viva dall’ex compagno

(Foto non reperibile)

Ha messo benzina o kerosene dentro le bottigliette d’acqua da mezzo litro e ha aspettato dentro la sua Panda blu. Poi, quando l’ex è tornata a casa, l’ha spinta nell’ascensore minacciandola con un coltello da cucina e le ha dato fuoco.

Così, Damiano Verna, carabiniere in pensione di 68 anni di Pianella, ha ucciso Liliana Agnellini, 65 anni di Montesilvano, la stessa donna che aveva deciso di lasciarlo e che prima di Natale l’aveva denunciato per violenza sessuale e atti persecutori. Un gesto che è costato la vita a entrambi. L’ex carabiniere è morto la notte successiva nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Pescara dove era ricoverato con ustioni di terzo grado su più della metà del corpo. E la donna, ricoverata nel Centro grandi ustionati di Roma, è morta quasi subito dopo esser stata ricoverata.

(Fonte: Il Centro)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...