Francia, uccise il marito violento: le figlie chiedono la grazia per lei

Dopo 47 anni di stupri e violenze su di lei e sui figli, ha ucciso il marito ed è stata condannata a 10 anni di carcere.

In seguito alla sua condanna le sue figlie hanno lanciato una petizione per chiedere al presidente Hollande la grazia per la loro madre. La petizione, che ha già raggiunto circa 150000 firme, è stata poi rilanciata da alcune femministe.

Un’altra associazione femminista critica il ricorso alla giustizia e organizza una colletta per renderle il carcere più vivibile.

Ma cosa accadde il giorno in cui la donna uccise il marito?

Il dieci settembre 2012, Jacqueline Sauvage è chiusa nella sua stanza. Suo marito forza la porta e la picchia, spaccandole il labbro inferiore. Lei prende un fucile e gli spara tre volte alla schiena, prima di chiamare la polizia e di denunciare: “Venite presto, ho ammazzato mio marito”.

Come rivela il processo, per 47 anni, quello con cui condivideva la sua vita l’ha violentata, picchiata, ha terrorizzato i suoi figli, abusato sessualmente delle sue figlie, e picchiato regolarmente suo figlio che ha finito per impiccarsi la mattina del giorno in cui sua madre ha sparato. Giovedi 4 Dicembre, la corte d’Appello di Blois ha comunque confermato la condanna per Jacqueline Sauvage a dieci anni di carcere per l’omicidio di suo marito.

La donna sicuramente ha ucciso il marito in preda all’esasperazione, dopo così tanti anni di violenza. 47 anni non sono un giorno.

Sono d’accordo con la richiesta della grazia e spero che il presidente la accolga, Perché Jacqueline ha agito per legittima difesa! Ha agito per lei e per i suoi figli.

(Prima parte del testo è tratta da abbattoimuri.wordpress.com)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...