12 dicembre 1994: Palma Scamardella uccisa da un proiettile destinato a un camorrista

Palma

Il 12 dicembre 1994 Palma Scamardella, 35 anni, viene assassinata per “sbaglio” in un agguato di camorra. Era madre di Emanuela, una bimba di appena 15 mesi e nipote lontana della vittima designata, Domenico Di Fusco “Mimi’ uocchie ‘ e brillante”, fedelissimo dei fratelli Lago. Il bersaglio non è stato raggiunto, ma una pallottola ha colpito la donna alla testa. Le palazzine abitate da zio e nipote a Pianura, periferia di Napoli, sono adiacenti. Palma Scamardella era sulla scala esterna della sua abitazione, nascosta dal fogliame quando i sicari sono entrati in azione, hanno scorto una sagoma che si muoveva e hanno premuto il grilletto.

È morta senza sapere il perché, senza poter realizzare i suoi sogni e senza poter veder crescere la sua bambina.

Maria Scamardella, la sorella di Palma, ed il marito Gennaro, si sona presi cura della nipote, che oggi li considera i suoi genitori, e insieme fanno memoria, raccontano la storia di Palma.

(Fonte: www.vittimemafia.it)

 

Segui Blog delle donne anche su www.facebook.com/blogdonne e su http://www.twitter.com/Blogdelledonne

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...