8 agosto 2015: Rita Paola Marzo uccisa dal marito che poi si è tolto la vita

ritaPaola

Ha ucciso la moglie  Paola Marzo, 41 anni, a colpi di pistola, prima di togliersi la vita con quella stessa arma, sparandosi alla testa. La tragedia è avvenuta nel Salento, a Squinzano (Lecce). L’omicida è un operaio di 45 anni, Sergio Pagano. La vittima aveva 41 anni.

ERANO SEPARATI –  Pagano è morto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove era arrivato in condizioni disperate nel pomeriggio. Al momento non si conoscono i motivi del gesto; non é escluso possano essere riconducibili al fatto che la coppia, che aveva due figli, si era separata.

Ad una prima verifica degli investigatori, non risulta che la donna avesse sporto denuncia contro il marito per eventuali minacce o stalking, ma i conoscenti hanno comunque raccontato che Pagani non accettava la separazione. L’uomo, qualche mese fa, era stato sollecitato dalla compagna a lasciare la casa familiare e si era trasferito nell’abitazione dei genitori. Il pomeriggio dell’8 agosto ha atteso la moglie per strada e ha cercato di parlarle. Al culmine di una discussione, a cui avrebbero assistito alcuni testimoni, avrebbe estratto la pistola (una calibro 9 regolarmente detenuta con porto d’armi per uso sportivo) ed esploso un colpo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...