Lo spot sui pannolini va rimosso in quanto sessista

«Lei penserà a farsi bella, lui a fare gol. Lei cercherà tenerezza, lui avventure. Lei si farà correre dietro, lui invece ti cercherà». Dura solo 30 secondi lo spot pubblicitario di un noto marchio di pannolini per bambini. Abbastanza per inanellare una serie di stereotipi sessisti che stanno facendo infuriare la Rete.

Se l’obiettivo dell’azienda era lanciare un prodotto che tenga conto delle differenze anatomiche tra maschi e femmine («per assorbire la pipì proprio lì dove la fa»),  il risultato è invece una sorta di inno agli stereotipi sessisti, quello che la società si aspetta da uomini e donne. Con tanto di bimbo vestito di azzurro a cui piace giocare a pallone e bimba vestita di rosa che si aggiusta vezzosamente il fermaglio.

“Non voglio che mia figlia cresca con il pallino del farsi bella lasciando le avventure ai maschietti», dice una mamma. C’è chi ricorda Samantha Cristoforetti, l’astronauta italiana diventata modello di riferimento per tantissime ragazzine, e chi fa notare che i gol li stanno facendo anche le centinaia di calciatrici impegnate in questi giornali nei Mondiali di calcio femminile, in Canada.

Testimonianze di indignazione catalizzate su Change.org in una

Petizione per la rimozione dello spot.

L’appello in poche ore ha già raccolto centinaia di firme.

(Fonte: 27esimaora)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...